La storia del nostro made in Italy

I

o sono Valeria e ho creato il marchio Adalù. Ada e Lu’, Luciana, sono state le artefici, nel senso più letterale del termine, della trasmissione nel tempo delle memorie, nozioni e testimonianze, dal loro tempo al mio tempo. Sono le mie nonne che con la massima semplicità e dedizione mi hanno insegnato a vivere, creare e sognare.
A seguito della perdita di mia nonna Ada ho vissuto un periodo di forte nostalgia, quel senso di smarrimento che ci capita spesso quando vogliamo una cosa che non c’è più. Certamente non ho mai superato la sua mancanza, ma col tempo mi sono accorta del fatto che fare le cose che avevo imparato da lei mi dava sollievo.
Così la sofferenza si è trasformata in forza e ha dato luogo alla creazione di tutto questo.

Tutto è stato possibile solo grazie alla Tradizione.

D

entro i miei costumi metto tutto questo, unendolo con la mia curiosità e la mia passione per la ricerca, che mi hanno portato a sperimentare ogni anno qualcosa di nuovo. Trovo che sia importante cambiare spesso e conoscere i tessuti più particolari e innovativi, da qualche anno mi sono affidata ad una delle aziende italiane più all’avanguardia nel settore, che ha scelto di installare un laboratorio di ricerca all’interno della sua sede principale con lo scopo di accrescere la loro azienda nell’ambito dei business sostenibili e a basso impatto ambientale.

Nelle ultime collezioni ho fatto sempre più uso di tessuti tecnici leggeri e morbidi al tatto dall’effetto modellante, che valorizzino la silhouette senza costringere; garantendo un’ottima copertura e una perfetta vestibilità lasciando il corpo libero di muoversi nel comfort; dalla rapida asciugatura e che vestano come una seconda pelle, con lo scopo principale di rendere i costumi Adalù piacevoli da indossare.

Per quanto riguarda il tema dell’ecosostenibilità è necessario precisare che per  azienda ecosostenibile io intendo un’azienda che parta prima di tutto dalla scelta di un personale che abbia adottato uno stile di vita attento all’ecosostenibilità, per poi imporre all’interno regole chiare, come quella di bannare la plastica laddove sia possibile e garantirne il riuso dove non fosse possibile non utilizzarla affatto. Dalla mia parte sono contenta di poter asserire che già a partire dalla scorsa collezione Adalù ha potuto utilizzare un tessuto ricavato da materiali di riciclo e che ben presto quella sarà l’unica strada percorribile.

Vivere in Italia significa avere tanti ostacoli sì, ma anche possibilità che nel resto del mondo si sognano! Combatto ogni giorno con le barriere burocratiche e culturali che il mio paese mi mette davanti, ma dietro quelle barriere vedo il futuro che voglio e, forte delle mie radici, vado avanti, perché le nostre radici non sono solo parte del passato ma devono rappresentare i gradini più solidi attraverso cui accedere al futuro.

Per concludere, cosa significa sostenere il Made in Italy? Significa dare valore ai nostri insegnamenti, credere nell’amore che ci hanno insegnato a dare e a ricevere. Ed è per questo che quando incontrano il modello giusto, le mie clienti toccandolo sorridono e indossandolo aprono la bocca sbalordite trattenendo il respiro per un secondo. Questo è quello che fa solo l’amore.

 

Innamoratevi anche voi di

+39 339 645 0788

info@adalu.it